Home » Prima Pagina » 5 robot già disponibili sul mercato che entreranno nelle nostre case

5 robot già disponibili sul mercato che entreranno nelle nostre case

Zenbo, Socibot, Pepper, ecco i nomi di alcuni dei robot che rivoluzioneranno le nostre vite e che sono già disponibili sul mercato in attesa di essere comprati.

Il numero di questi dispositivi vedrà una crescita enorme negli anni a venire. La quantità di spedizioni passerà dai 6,6 milioni di unità del 2015 a 31,2 milioni a livello globale nel 2020. Nella cifra rientrano sia le versioni più classiche e comuni, come ad esempio robot-aspirapolvere o robot che tagliano il prato, a quelli appositamente pensati per “farci compagnia” in casa, i cosiddetti “robot social” basati su sistemi di intelligenza artificiale.

I prossimi 5 anni prepareranno il terreno per il modo nel quale questi robot cambieranno radicalmente le nostre case e le nostre vite quotidiane. Sono diversi i dispositivi già disponibili sul mercato.

Andremo a descrivere le caratteristiche di quelli più commercializzati.

Pepper: il robot sviluppato da SoftBanks è caratterizzato da un elevato grado di socialità: è capace di riconoscere i volti delle persone, chiamarle per nome ed è in grado di riconoscere le emozioni dell’interlocutore umano interpretando le espressioni del viso e reagendo di conseguenza. Pepper è stato impiegato in diversi esemplari da un’azienda giapponese che lo invia per strada a vendere polizze assicurative. In casa può lavorare come maggiordomo interfacciandosi con tutti i dispositivi intelligenti: dal sistema di riscaldamento all’entertainment, dall’allarme alla gestione delle luci e dell’irrigazione del giardino. Attualmente costa circa 1700 euro e nonostante il costo elevato, va a ruba. La produzione mensile è pari a 1.000 unità, che si esauriscono costantemente in pochissimo tempo.

Zenbo: sviluppato da Asus,è una new entry nel mercato dei “robot maggiordomo”. Zenbo risponde ai comandi vocali, controlla i dispositivi intelligenti di casa e svolge diverse delle funzioni che attualmente vengono gestite dallo smartphone: attiva l’allarme quando usciamo, accende e spegne il climatizzatore, proietta sulla smart tv il nostro film preferito. Quando siamo fuori casa è in grado di controllare tutto grazie alla telecamera di cui è dotato. Costa circa 550 euro.

Socibot: acronimo di social robot è stato creato da Engineered Arts Limited. Si tratta di un robot mezzobusto che interagisce in maniera semplice e naturale con gli esseri umani. Il collo snodato e flessibile che gli permette di compiere alcuni movimenti con la testa, rende possibile l’interazione fino a 12 persone contemporaneamente. Il suo volto è una proiezione 3D su uno schermo a LED ad alta definizione ragion per cui è in grado di assumere qualsiasi fisionomia, anche la nostra. E’ in vendita a circa 10.000 euro.

MoRo: il robot su ruote alto poco più di un metro è una creatura di EwayBot, startup cinese. Risponde ai comandi vocali, è in grado di afferrare gli oggetti più disparati e le telecamere di cui è dotato gli permette di muoversi sicuro per la casa evitando ogni ostacolo. Sviluppato su una piattaforma software opensource, è stato ideato come robot ideale per gli ambienti accademici e di ricerca. MoRo può accompagnarvi anche nei supermercati, dove può rappresentare un aiuto per gli anziani che fanno a fare la spesa: trova i prodotti di cui hanno bisogno e poi li mette nel carrello. Costa intorno ai 30.000 euro.

Buddy: è prodotto dall’azienda francese Blue Frog Robotics e costa 649 dollari. E’ in grado di girare per casa aiutando la famiglia in diversi modi: ricorda gli appuntamenti, riproduce video e musica, fornisce consigli culinari ed effettua chiamate. Funziona anche come sistema di sorveglianza della casa quando i proprietari si trovano fuori.

Autore: Redazione
Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *